Dipendenza da Marijuana e stimolazione magnetica transcranica.

La Marijuana, sebbene possa avere funzioni terapeutiche, se assunta abitualmente può provocare sintomi psicotici anche peggiori di quelli causati dall’uso di cocaina, nonostante i mass media tendano a sottovalutarne gli effetti.
In alcuni casi è possibile che la marijuana non sortisca effetti negativi, ma molto dipende dal temperamento del singolo, che è genetico: se una persona ha un temperamento che tende alla paranoia piuttosto che alla depressione, gli effetti dell’utilizzo di cannabis possono essere devastanti, ad esempio possono aumentare il rischio suicidario. Eliminando l’uso di sostanze (droghe ma anche alcuni farmaci) il rischio diminuisce, ma se il soggetto in questione tende alla depressione occorre fare comunque molta attenzione.

Spesso i ragazzi iniziano a fare uso di cannabis intorno ai 13/14 anni, in molti casi anche a scopo terapeutico (ad esempio per problemi d’insonnia), ma è poi molto facile cadere nella dipendenza. Trattandosi di droghe “leggere”, spesso i familiari non lo ritengono un vero e proprio pericolo oppure, in altri casi, se ne accorgono quando i ragazzi cominciano a manifestare comportamenti “gravi” e a quel punto chiedono aiuto. Nella maggior parte dei casi i ragazzi che si rivolgono al centro per assunzione di marijuana lo fanno dopo anni di dipendenza e spesso hanno atteggiamenti aggressivi.
La Stimolazione Magnetica Transcranica profonda è un grosso sostegno per la disassuefazione da cannabis.

COME FUNZIONA?
Un colloquio preliminare con lo psichiatra al fine di valutare la situazione della persona e, successivamente, un ciclo di 20 sedute della durata di venti minuti l’una, effettuate nell’arco di un mese.

DOVE?
Brain Stimulation Italia c/o Poliambulatorio PTC, Via Fratelli Ugoni, 2 – 25126 Brescia
Contattaci

QUANDO?
Il centro è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20.

QUANTO COSTA?
Il costo totale del trattamento è assolutamente competitivo ed è di soli 3000,00 euro.
La terapia può essere ripagata dalle assicurazioni e i costi possono essere detratti dalle tasse.

Inoltre è possibile rivolgersi ad una società finanziaria di nostra fiducia che supporti il trattamento tramite un finanziamento.

Fonte: Dottor Giuseppe Fazzari, psichiatra e direttore scientifico Brain Stimulation Italia