Dipendenza e stimolazione magnetica transcranica

 

Le dipendenze, che siano da sostanze (alcool, fumo, droghe) o da comportamenti (gioco, internet…), innescano tutte lo stesso processo all’interno del cervello e dell’organismo.
Le persone che soffrono di addiction, insieme ai depressi, sono quelle che ricorrono maggiormente alla Stimolazione Magnetica Transcranica di Brain Stimulation. L’atteggiamento proattivo, la coscienza del fatto che si sta male e la voglia di cambiare sono fondamentali. Quando il paziente è motivato, oltre che supportato dalla famiglia, la percentuale di successo è elevata. Se, al contrario, a rivolgersi al centro sono le persone care ma il paziente non è realmente convinto di voler smettere, la terapia avrà meno probabilità di successo.
Come nel caso del Disturbo Ossessivo Compulsivo, l’area del cervello interessata è la corteccia cerebrale anteriore, per la quale viene utilizzato il casco H7. Durante il trattamento di r-TMS il paziente rivive tramite lo schermo una serie di provocazioni assistendo a scene tipiche delle forme di addiction.
Nel caso delle dipendenze, fin da subito viene suggerita la terapia di mantenimento (due sedute a settimana per tre mesi) una volta terminato il trattamento.
Importante è la collaborazione di Brain Stimulation con Spazio Off di Brescia, che affianca il paziente prima, durante e dopo la terapia dal punto di vista psico-sociale (se non è già seguito da Sert o Smi).

COME FUNZIONA?
Un colloquio preliminare con lo psichiatra al fine di valutare la situazione della persona e, successivamente, un ciclo di 20 sedute della durata di venti minuti l’una, effettuate nell’arco di un mese.

DOVE?
Brain Stimulation Italia c/o Poliambulatorio PTC, Via Fratelli Ugoni, 2 – 25126 Brescia

QUANDO?
Il centro è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20.

QUANTO COSTA?
Il costo totale del trattamento è assolutamente competitivo ed è di soli 3000,00 euro.
La terapia può essere ripagata dalle assicurazioni e i costi possono essere detratti dalle tasse. Inoltre è possibile rivolgersi ad una società finanziaria di nostra fiducia che supporti il trattamento tramite un finanziamento.