Disturbi dell’adolescenza e stimolazione magnetica transcranica.

La terapia con deep r-TMS è molto efficace anche per le problematiche dei ragazzi in età adolescenziale. Può essere utilizzata, ad esempio, per gli insuccessi scolastici: se un ragazzo ha sempre ottenuto buoni risultati e improvvisamente non riesce a studiare, in genere ci troviamo di fronte a un esordio di depressione.
In questo caso la terapia può evitare la prescrizione di antidepressivi, che in età così precoce è pericolosa e provoca effetti collaterali. Per questo molti genitori (e spesso anche i ragazzi stessi), non essendo d’accordo con l’assunzione di “psicofarmaci”, decidono di ricorrere alla Stimolazione Magnetica Transcranica profonda. Il trattamento può essere effettuato anche sui minori (con il consenso dei genitori), non ha effetti collaterali, aumenta la concentrazione e migliora le prestazioni cognitive.
Si può ricorrere alla stimolazione magnetica del cervello anche per altri disturbi dell’adolescenza come ADHD (deficit dell’attenzione e concentrazione con iperattività).

Un altro disturbo tipico dell’età adolescenziale è l’autolesionismo, molto praticato dalle giovani studentesse.
L’aumento di questo fenomeno negli ultimi anni è probabilmente dovuto a una serie di variabili: aspetti educativi e realtà familiari differenti, minore capacità di sopportare le frustrazioni, solitudine e molto altro. L’autolesionismo può anche essere conseguenza di patologie come il Disturbo Ossessivo Compulsivo, i disturbi di personalità, l’abuso di sostanze ecc.
I comportamenti autolesionisti sono molto pericolosi e aumentano il rischio suicidario, sebbene chi pratica autolesionismo solitamente non lo faccia per porre fine alla propria vita. Si tratta nella maggior parte dei casi di un modo per alleviare il disagio, la tensione, l’ansia o un dolore emotivo.
Anche in questo caso, spesso i familiari hanno grossi pregiudizi in merito alla terapia farmacologica sui figli minorenni, per questo possono essere più favorevoli alla Stimolazione Magnetica Transcranica profonda.

COME FUNZIONA?
Un colloquio preliminare con lo psichiatra al fine di valutare la situazione della persona e, successivamente, un ciclo di 20 sedute della durata di venti minuti l’una, effettuate nell’arco di un mese.

DOVE?
Brain Stimulation Italia c/o Poliambulatorio PTC, Via Fratelli Ugoni, 2 – 25126 Brescia
Contattaci

QUANDO?
Il centro è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20.

QUANTO COSTA?
Il costo totale del trattamento è assolutamente competitivo ed è di soli 3000,00 euro.
La terapia può essere ripagata dalle assicurazioni e i costi possono essere detratti dalle tasse.

Inoltre è possibile rivolgersi ad una società finanziaria di nostra fiducia che supporti il trattamento tramite un finanziamento.

Fonte: Dottor Giuseppe Fazzari, psichiatra e direttore scientifico Brain Stimulation Italia