Gli Studi e la sperimentazione sulla stimolazione magnetica transcranica

//Gli Studi e la sperimentazione sulla stimolazione magnetica transcranica

Le patologie per le quali è stato approvato il trattamento con la Stimolazione magnetica transcranica

 

Le informazioni su questo sito Web sono state redatte con la massima cura e validate da un team di psicologi e psichiatri.

Relativamente ai benefici dei trattamenti con la rTms o la DeepRtms ci teniamo a precisare i seguenti punti:

Dal punto di vista della FDA Americana la DEEPTMS è stata approvata per la Depressione Maggiore nel 2016 e da quel momento è quindi un trattamento standard che viene coperto anche dalle Assicurazioni quindi trovabile ovunque.

Dal 2018 (quindi di pochi mesi) è approvato anche per il Disturbo Ossessivo Compulsivo.

In Europa la CEE ha le approvazioni per il trattamento con deep tms di vari disturbi:

Depressione Maggiore sia in monoterapia (quando l’uso di antidepressivi non ha dato esito) che in concomitanza dell’uso di anti-depressivi quando questi sono risultati comunque utili, depressione Bipolare, Schizofrenia, in caso di sintomi negativi quali apatia, disturbo di Parkinson, disturbo traumatico da stress, autismo e disturbo di Asperger, Alzaimer, dolore cronico da diabete, disturbo ossessivo compulsivo, sclerosi multipla, ictus, per smettere di fumare, uso di cocaina.

Sono state fatte sperimentazioni cliniche ad ampio spettro (almeno su un centinaio di persone) con caratteristiche molto specifiche in modo da essere sicuri che qualsiasi effetto dipendesse soltanto dalla TMS.

Si sono ottenuti risultati sempre positivi e altamente significativi e hanno valutato che questo trattamento non solo può essere proposta ma va tenuto attentamente in considerazione soprattutto su pazienti che non rispondono alle terapie tradizionali.

A livello scientifico tuttora si stanno facendo sperimentazioni e dal 1995 (anno della creazione della TMS) già tanto si è fatto per questa terapia soprattutto per trattare la Depressione Maggiore e le Dipendenze.

Per approfondire ulteriormente Vi invitiamo a leggere i seguenti articoli pubblicati sui principali organi di informazione medica.

Articolo tratto dal sito US National Library of Medicine National Institutes of Health e pubblicato integralmente sul sito www.sciencedirect.com dal titolo: “Transcranial magnetic stimulation of dorsolateral prefrontal cortex reduces cocaine use: A pilot study.” – Vai all’articolo

Articolo tratto dal sito US National Library of Medicine National Institutes of Health dal titolo: “The efficacy of transcranial magnetic stimulation on migraine: a meta-analysis of randomized controlled trails” – Vai all’articolo

Articolo tratto dal sito Nature.com dal titolo: “Technology: TMS reveals its workings” – Vai all’articolo

Articolo tratto dal sito Nature.com dal titolo: “Add-on deep Transcranial Magnetic Stimulation (dTMS) for the treatment of chronic migraine: A preliminary study” – Vai all’articolo

Domande e risposte sulla rTMS tratto dal sito hopkinsmedicine.org  – Vai all’articolo

 

2019-03-14T14:59:45+00:00