Oggi è possibile curare i disturbi bipolari senza l’assunzione di farmaci

Il disturbo bipolare, un tempo denominato sindrome maniaco-depressiva è caratterizzato da gravi alterazioni dell’umore, cioè dal passaggio da episodi di espansione dell’umore sino ad arrivare all’euforia (episodi maniacali o ipomaniacali), ad altri di grave depressione (episodi depressivi).

Possono anche essere presenti stati misti, caratterizzati dalla presenza contemporanea di sintomi della serie maniacale e della serie depressiva.

Il disturbo bipolare è una condizione psichiatrica ricorrente e una delle principali cause di disabilità nel mondo nella fascia di età 15-44 anni.

Il disturbo è associato ad un rischio aumentato di suicidio (15 volte superiore).

Sebbene un buon numero di persone trattate migliori nel tempo, due terzi possono presentare sintomatologia residua e almeno il 40% presenta una ricaduta nei successivi 2 anni.

La prevalenza del disturbo bipolare è di circa il 2% della popolazione al di sopra dei 18 anni, con una distribuzione uguale tra i due sessi, ma sale fino a 6% e oltre se vengono considerati anche i disturbi bipolari minori che appartengono allo spettro bipolare allargato.

Più frequentemente però il primo episodio del disturbo si sviluppa nella tarda adolescenza o nella prima età adulta (19-29 anni), per poi presentarsi più o meno frequentemente nel corso dell’intero arco di vita. Specie quando è presente una grave famigliarità l’esordio è però possibile sin dalla prima infanzia.

Approssimativamente il 10-15% degli adolescenti che presentano episodi ricorrenti di depressione maggiore sviluppano un disturbo bipolare. L’abuso di alcol o droghe frequentemente in comorbilità aggrava significativamente gli esiti di salute.

In ambito clinico, percentuali comprese tra il 30 e il 55% di tutti i soggetti che richiedono aiuto per depressione, ad un esame diagnostico attento, risultano affetti da disturbo bipolare.

In cosa consiste la terapia che ha già funzionato nel 85% dei casi.

La Stimolazione Magnetica Transcranica Ripetitiva profonda

In ambito clinico, percentuali comprese tra il 30 e il 55% di tutti i soggetti che richiedono aiuto per depressione, ad un esame diagnostico attento, risultano affetti da disturbo bipolare.

Le tecniche di stimolazione cerebrale rivestono quindi una grande importanza nel trattamento dei sintomi depressivi nel disturbo bipolare.

Il rischio della prescrizione di antidepressivi nei pazienti depressi bipolari è molto elevato e probabilmente purtroppo ancora sottostimato.

I rischi di un viraggio maniacale, con le devastanti conseguenze che comporta ( grave aumento dell’aggressività e di comportamenti incongrui, inappropriati o addirittura antisociali che portano molto spesso ad un ricovero ospedaliero in ambito psichiatrico).

Il trattamento di neurostimolazione con Deep rTMS , oltre che essere efficace nel 75% dei casi, è molto sicuro e ben tollerato, e risparmia al paziente il rischio di un frequente viraggio maniacale come accade invece spesso con la prescrizione di un antidepressivo.

Risulta quindi un formidabile aiuto per il paziente a raggiungere o ristabilire la desiderata stabilizzazione del tono dell’umore.

Il trattamento prevede in ambulatorio 20 sessioni di 20 minuti ciascuna, effettuate nell’arco di un mese, dove il paziente è seguito team di psichiatri e da tecnici specializzati, la persona sottoposta alla terapia, è sveglia e non avverte alcun dolore e non vi sono effetti collaterali.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Costo del trattamento

I prezzi comprendono l'intero trattamento

Il trattamento completo è composto da 20 sessioni giornaliere della durata di 20 minuti che sono effettuate nell’arco di un mese.

Il costo totale del trattamento è di € 3000,00 e comprende la valutazione preliminare da parte di uno psichiatra e la supervisione durante l’intera durata del trattamento da parte di un tecnico specializzato.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Chiama senza impegno
030280248

Richiedi informazioni

Chiama senza impegno
030280248

Richiedi informazioni